539 visualizzazioni 2 min. 1 Commento

Chi ha diritto al Bonus mamme

Il provvedimento per il sostegno alle famiglie

Il bonus mamme lavoratrici 2024, o semplicemente bonus mamme, è una misura stabilita dal Governo per il sostegno alle famiglie, volendo favorire l’occupazione femminile e la natalità. Si tratta di un esonero parziale dei contributi previdenziali per le lavoratrici madri con 3 o più figli, che sono titolari di un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, tranne quelle che hanno un rapporto di lavoro domestico.

La nuova agevolazione ha validità dal primo gennaio 2024 al 31 dicembre 2026: in questo caso viene riconosciuto alle lavoratrici un esonero del 100% della quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti, fino al compimento del 18° anno di età del figlio più piccolo. Il limite massimo annuo dello sconto non potrà superare i 3000 euro, riproporzionato su base mensile.

Un secondo esonero è concesso, pur solo in via sperimentale per il 2024, alle lavoratrici madri con anche solo 2 figli ma solo fino al decimo anno di età del figlio più piccolo.

Non è necessario fare richiesta per avere il bonus mamme lavoratrici 2024: è il datore di lavoro che lo riconosce direttamente in busta paga a partire da gennaio 2024 e fino a tutto il 2026, a meno che nel frattempo non siano venuti meno i criteri che ne danno diritto. Questo succede, per esempio, se i figli raggiungono la maggiore età.

Hanno diritto alla decontribuzione le madri dipendenti con meno di 35.000 euro di reddito. Il rimanente sarà riservato a quelle con retribuzioni superiori a questa soglia. Le mamme escluse sono quelle con un figlio solo, anche se disabile, le lavoratici in casa, le donne che lavorano a tempo determinato, le libere professioniste, le disoccupate e le collaboratrici occasionali.

Riepilogando: a questo bonus possono accedere fino a tutto il 2026 le donne che svolgono un lavoro a tempo indeterminato, con tre o più figli di cui uno minorenne e, solo per il 2024, le lavoratrici con due o più figli, di cui uno minore di dieci anni.

Avatar photo
Autrice - Articoli pubblicati: 3

Consulente del lavoro

Facebook