325 visualizzazioni 2 min. 0 Commenti

Perchè è intollerabile avere uno stipendio da fame

Lo spiega l'ultimo libro di Alessandro Somma, professore di Diritto comparato alla Sapienza di Roma, con un titolo che è tutto un programma: "Abolire il lavoro povero"

Alessandro Somma, professore ordinario di Diritto comparato presso l’Università la Sapienza di Roma nonchè membro dell’Académie internationale de droit comparé, giornalista pubblicista e direttore responsabile de La fionda è in libreria con “Abolire il lavoro povero”, un lavoro edito da Laterza e che ha come sottotitolo un ammonimento che è già tutto un programma: “Lo Stato deve cessare di operare come presidio del corretto funzionamento del mercato e affermarsi come difensore della società dal mercato”.

Nella quarta di copertina, si legge: “L’Italia è l’ottavo Paese più ricco del mondo, ma anche il Paese dove un lavoratore su quattro è povero e uno su tre vulnerabile, ovvero condannato alla povertà in caso di evento inaspettato (come una malattia o la nascita di un figlio). Dopo anni in cui la politica si è mostrata succube nei confronti dell’economia, ha mortificato i lavoratori e colpevolizzato i poveri, si è tornati a discutere di come riconciliare democrazia e mercato. Lo si è fatto varando il reddito di cittadinanza, per molti aspetti difettoso ma l’unica forma di incisiva redistribuzione della ricchezza adottata negli ultimi decenni. Lo si è fatto con la proposta di introdurre minimi salariali stabiliti per legge”.

Sta di fatto che per Somma, “queste misure sono state smantellate o avversate dall’attuale maggioranza, sebbene siano minimali rispetto a quelle contemplate dal patto di cittadinanza previsto dalla Costituzione: quello per cui il lavoro è un diritto ma anche un dovere, che ha però come contropartita un salario dignitoso, un welfare esteso e la partecipazione dei lavoratori alla definizione dell’indirizzo politico generale”.

“Il lavoro povero è, perciò, una contraddizione in termini – conclude l’autore – Cambiare è possibile ma soprattutto necessario”.

Avatar photo
Redazione - Articoli pubblicati: 639

Redazione del quotidiano di attualità economica "Il Mondo del Lavoro"

Twitter
Facebook
Linkedin
Scrivi un commento all'articolo