285 visualizzazioni 2 min. 1 Commento

Benessere sul lavoro, come evitare il burnout: il libro dei due massimi esperti

Gli psicologi Maslach e Leiter: "Non va trattato come un problema individuale, ma dell'intera organizzazione"

Christina Maslach e Michael P. Leiter, due psicologi americani considerati unanimamente i massimi esperti mondiali di benessere sul posto di lavoro, sono tornati in libreria con una indagine che si intitola proprio “Il benessere sul lavoro”, con sottotitolo “come evitare il burnout e valorizzare le relazioni professionali” (edizioni Giunti).

Maslach è una psicologa e docente a Berkeley, presso l’università della California. È stata lei, tra l’altro, a costruire il Maslach Burnout Inventory, il test più accreditato e usato in materia. Michael P. Leiter, invece, è docente di psicologia alla Acadia University, in Nova Scotia, in Canada, oltre che direttore del Centre for Organizational Research & Development.

“Il burnout – si legge nella quarta di copertina – è uno dei rischi più significativi che i lavoratori devono affrontare oggigiorno (ne abbiamo parlato anche qui, ndr). Forse, però, è anche uno dei più fraintesi. Si tende, infatti, a considerarlo un problema della persona, che i dipendenti dovrebbero risolvere da soli, facendo terapia, praticando tecniche di rilassamento o cambiando lavoro”.

“Christina Maslach e Michael P. Leiter – sottolinea la presentazione del libro – mostrano perché non è così e che il burnout deve essere gestito anche dall’organizzazione aziendale. Citando un’ampia gamma di dati di ricerca e attingendo anche ad aneddoti esemplificativi, il volume mostra come le organizzazioni possono cambiare per promuovere una produttività sostenibile e fornisce strumenti utili per identificare i segni del burnout nei dipendenti (esaurimento, cinismo e inefficacia), offrendo soluzioni pragmatiche, creative ed economiche per migliorare l’efficienza, la salute e la felicità dei dipendenti”.

“La chiave – sostengono infine gli autori – è iniziare con cambiamenti poco impegnativi, ma che i dipendenti trovino comunque significativi, preparando il terreno per riforme future più sostanziali”.

Avatar photo
Redazione - Articoli pubblicati: 639

Redazione del quotidiano di attualità economica "Il Mondo del Lavoro"

Twitter
Facebook
Linkedin