287 visualizzazioni 3 min. 0 Commenti

Guida alle agevolazioni lavorative e pensionistiche per i caregiver familiari secondo la legge 104/92: LA TABELLA

Le norme per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con handicap

La legge n. 104/1992, nota anche come legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con handicap, costituisce un importante pilastro normativo che garantisce diritti e agevolazioni sia alle persone con disabilità che ai loro caregiver. In particolare, il concetto di caregiver familiare ha acquisito sempre più rilevanza nell’ordinamento italiano, definendo coloro che si prendono cura di anziani, disabili e non autosufficienti a titolo gratuito e per amore verso una persona cara.

Questo articolo vuole fornire una panoramica delle principali agevolazioni lavorative e pensionistiche previste dalla Legge 104/92 per i caregiver familiari che assistono persone con disabilità.

Assegno di Cura per Disabilità Grave e Gravissima

Tra le agevolazioni offerte dalla legge, vi è l’assegno di cura per disabilità grave e gravissima. Si tratta di un sostegno economico erogato a chi si prende cura in casa di un individuo non autosufficiente. Questa misura, gestita a livello locale attingendo a fondi nazionali, rappresenta un importante supporto per i caregiver familiari.

Permessi Mensili Retribuiti

L’art. 33 della Legge 104/1992 prevede tre permessi mensili retribuiti per i disabili gravi lavoratori e/o per i loro caregiver. Questi permessi, anche continuativi e coperti da contribuzione figurativa, sono concessi a determinate condizioni, tra cui il riconoscimento della persona disabile come portatrice di handicap in situazione di gravità e l’assenza di ricovero a tempo pieno. È importante notare che tali permessi possono essere utilizzati per ciascuna persona assistita.

Altre Agevolazioni sul Lavoro

Oltre ai permessi mensili, i caregiver dipendenti hanno diritto a una serie di altre agevolazioni, tra cui la possibilità di scegliere di non svolgere lavoro notturno, di prioritizzare la sede di lavoro e di non essere trasferiti senza il loro consenso.

Congedo Straordinario di 2 Anni

La Legge 104 concede ai caregiver la possibilità di fruire di un periodo di congedo straordinario della durata massima di due anni nell’arco dell’intera vita lavorativa. Questo congedo, retribuito con un’indennità pari alla retribuzione percepita nell’ultimo mese di lavoro prima del congedo, è coperto da contribuzione figurativa e non viene computato ai fini della maturazione di ferie, tredicesima e TFR.

APE Sociale

Fino al 31 dicembre, i caregiver possono accedere all’APE Sociale, che consente di anticipare l’accesso alla pensione di alcuni anni rispetto alla pensione di vecchiaia. Questa possibilità è subordinata al raggiungimento di determinati requisiti di età e di anzianità contributiva.

In conclusione, la Legge 104/92 offre una serie di importanti agevolazioni lavorative e pensionistiche per i caregiver familiari che assistono persone con disabilità. Queste misure mirano a riconoscere e supportare il fondamentale ruolo svolto dai caregiver nell’assistenza e nella cura delle persone fragili, garantendo loro una maggiore sicurezza economica e sociale.

Ecco la tabella riepilogativa degli importi relativi delle prestazioni previste per il 2024 secondo la legge 104/92

Avatar photo
Autore - Articoli pubblicati: 154

Presidente Nazionale Confederazione SELP

Facebook
Linkedin
Scrivi un commento all'articolo