163 visualizzazioni 3 min. 1 Commento

Occupazione, ad aprile nuovo record italiano: è arrivata al 62,3%

Nuovo record di occupazione italiano
Lo ha certificato l'Istat fissando la disoccupazione al 6,9%, il tasso più basso da dicembre 2008

I numeri dell’occupazione italiano continuano a galoppare: ad aprile 2024, su base mensile, il tasso di occupazione sale al 62,3%, segnando un nuovo record. A certificarlo è l’Istat.

Rispetto a marzo, l’occupazione cresce di 84 mila unità (+0,4%) mentre il tasso di disoccupazione scende al 6,9% e quello di inattività è stabile al 33%.

L’occupazione cresce sia per uomini che per donne, sia per dipendenti che per autonomi e per tutte le classi d’età a eccezione dei 25-34enni. Il numero di persone in cerca di lavoro diminuisce (-3%, pari a -55 mila unità) per entrambi i generi e in ogni classe d’età tranne per i 15-24enni. Il tasso di disoccupazione totale, così, scende al 6,9% (-0,2 punti), mentre quello giovanile rimane invariato al 20,2%.

Una crescita che si associa alla diminuzione delle persone in cerca di lavoro (-2,3%, pari a -44 mila unità) e degli inattivi (-0,2%, pari a -19 mila unità).

Su base annuale, invece, il numero di occupati ad aprile 2024 supera quello di aprile 2023 del 2,2% (+516 mila unità). L’aumento coinvolge uomini, donne e tutte le classi d’età.

Ma non solo: il tasso di occupazione, in un anno, sale di 1,1 punti percentuali. Rispetto ad aprile 2023, calano sia il numero di persone in cerca di lavoro (-11,8%, pari a -236 mila unità) sia quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-1,3%, pari a -166 mila).

Ad aprile, l’Istat ha registrato inoltre 516 mila occupati in più rispetto ad aprile 2023 osservando una crescita soprattutto di contratti di lavoro dipendente a tempo indeterminato (+444mila) e di indipendenti (+154mila). All’opposto, calano i dipendenti a termine (-82mila).

Gli occupati complessivi nel mese sfiorano, quindi, i 24 milioni: per la precisione, sono 23 milioni 975mila unità.

Rispetto ad aprile del 2022, si conta quasi un milione di occupati in più (+911mila) mentre rispetto ad aprile del 2021 l’aumento è di 1,61 milioni di unità. Le donne occupate ad aprile del 2024 sono cresciute di 247mila unità su aprile 2023, a fronte di un aumento di 270mila occupati maschi, toccando quota 10 milioni 194mila unità.

E’ da sottolineare anche che nel mese la crescita del lavoro tra le donne è maggiore, con un aumento di 62mila occupate su marzo per le donne e di 22mila unità tra gli uomini.

Il tasso di disoccupazione, infine, ad aprile è sceso al 6,9%, come abbiamo detto: il tasso più basso da dicembre 2008, quando si fissò allo stesso livello. Secondo Istat, anche il tasso delle persone alla ricerca di lavoro è il più basso da oltre 15 anni. Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni, invece, è rimasto stabile al 20,2%, stesso tasso registrato a marzo, al livello più basso da febbraio del 2008.

Avatar photo
Redazione - Articoli pubblicati: 634

Redazione del quotidiano di attualità economica "Il Mondo del Lavoro"

Twitter
Facebook
Linkedin